Pronti per l’annata 2021 tra lavorazioni del terreno e semine

LIFE AGRESTIC mira a favorire l’adozione da parte degli agricoltori dell’UE di sistemi di coltivazione innovativi ed efficienti, con un elevato potenziale di mitigazione dei cambiamenti climatici, e a diffondere punti di vista e strumenti innovativi per il clima e per un’agricoltura efficiente sotto il profilo delle risorse.

L’innovazione proposta comprende:
– introduzione di legumi e colture intercalari nelle rotazioni delle colture per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e aumento del sequestro del carbonio e della disponibilità di N organico;
– implementazione di un DSS (Decision Support System) per una gestione efficiente e innovativa delle rotazioni delle colture, con particolare attenzione all’uso di input esterni e risorse non rinnovabili.

Gli innovativi sistemi di coltivazione (ECS), che si basano sull’introduzione di legumi e colture intercalari in rotazioni di 4 anni, vengono confrontati con i sistemi tradizionali in tre siti dimostrativi diversi, rappresentativi di diverse realtà climatiche e agricole: Ravenna (Emilia-Romagna), Pisa (Toscana) e Foggia (Puglia). Leggi l’articolo dedicato ai tre siti dimostrativi

Il sito dimostrativo di Foggia in Puglia: le attività svolte

In quest’area, rappresentativa di un clima mediterraneo, i sistemi colturali a confronto si basano sulla rotazione di grano duro, orzo da birra e girasole (per quanto riguarda i sistemi colturali tradizionali, CCS) e lenticchie, orzo da birra (con cover crop) e girasole (per quanto riguarda i sistemi colturali efficienti, ECS).

In particolare:

  1. Durante il primo anno o meglio l’anno zero (il 2019) i campi sono stati seminati a frumento
  2. Durante il secondo anno (il 2020) sono iniziate le vere e proprie rotazioni previste dal progetto: frumento, orzo e girasole per il sistema CCS; frumento e orzo traseminati con erba medica, girasole e lenticchia per il sistema ECS
  3. Durante il terzo anno, ovvero quello in corso (il 2021), sono previste le seguenti rotazioni: frumento, orzo e girasole per il sistema CCS; frumento e orzo traseminati con erba medica, girasole e lenticchia seminati dopo le cover crop per il sistema ECS

Ecco cosa è stato fatto nel dettaglio:

Nel mese di settembre sono stati arati tutti i plot CCS ed erpicato i plot ECS. A inizio ottobre è poi stata effettuata una seconda erpicatura su tutti i plot per affinare ulteriormente il terreno. Si è poi proceduto con la semina in alcuni plot (entrambi ECS) di un miscuglio costituito da facelia, rafano e trifoglio (cover crops).

A inizio dicembre è stata eseguita la lavorazione del terreno con erpice nei plot che ospiteranno i cereali, al fine di preparare adeguatamente il letto di semina. Successivamente sono stati concimati i plot (concimazione pre-semina): nei plot CCS è stato distribuito un binario (entec 25-15), mentre nei plot ECS abbiamo distribuito un fertilizzante fosfatico. Subito dopo si è proceduto con la semina:

– orzo varietà Fortuna (sia CCS che ECS);

– frumento duro varietà Minosse (ECS);

– frumento duro varietà Maciste (CCS).

A fine dicembre sono state trinciate le cover crops presenti nei parcelloni ECS seminati a ottobre. L’obiettivo principale di queste cover è stato quello di “coprire” il terreno nel periodo autunnale, favorendo quindi lo stoccaggio di CO2 e riducendo fenomeni deleteri quali erosione del suolo e lisciviazione di nitrati. Dopo la trinciatura, è stata effettuata un’aratura e un’erpicatura al fine di preparare il terreno per le prossime semine di lenticchia e girasole nei plot ECS.

A inizio febbraio è stata effettuata la bulatura in grano e orzo ECS: questa operazione colturale prevede la trasemina di una leguminosa, nel nostro caso erba medica var. Gamma, tra le file delle coltura seminata ad inizio dicembre. L’erba medica, in quanto leguminosa, fisserà azoto, arricchendo così il terreno. Inoltre, sviluppandosi tra le file, impedirà o limiterà la comparsa di infestanti. Una volta mietuti i cereali, la medica avrà la possibilità di espandersi ulteriormente (avvantaggiandosi della luce del sole), e potrà essere sfalciata e impiegata per l’alimentazione animale (secondo raccolto).

Sempre a inizio febbraio sono stati fertilizzati i plot dei cereali con Urea (190kg/ha in orzo e 52 kg/ha in grano duro) nei plot ECS e Stimulus (200 kg/ha) nei plot CCS.

Guarda tutte le foto di Life Agrestic nella photogallery

Pronti per l’annata 2021 tra lavorazioni del terreno e semine
- Ultima modifica: 2021-02-17T15:46:55+00:00
da Sara Vitali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Single Template – Agrestic - Ultima modifica: 2019-03-29T12:27:02+00:00 da webfactory