Si può pagare di più se il prodotto è sostenibile

Con la centralità della carbon farming, dell’agroecologia e dei sistemi di precisione negli eco-schemi previsti nell’attuale programmazione politica per l’agricoltura, si prospettano nuove e promettenti opportunità per chi perseguirà un’agricoltura sostenibile, attraverso l’adozione di riconosciuti sistemi di gestione, in grado di ripristinare la fertilità dei suoli, sequestrare più carbonio e ridurre i processi di erosione e degradazione. Un logica condivisa e promossa dal progetto Life Agrestic – Reduction of agricultural greenhouse gases emissions through innovative cropping systems, che si inserisce nel Life Climate Action 2014-2020 finanziato dall’Ue e che promuoverà  l’adozione da parte degli agricoltori europei di sistemi colturali innovativi ed efficienti, basati sull’inserimento di leguminose e catch crop nelle rotazioni di cereali e colture industriali, per ridurre le emissioni di gas serra, incrementare il sequestro del carbonio e la disponibilità di azoto organico. Il progetto svilupperà, inoltre, un innovativo Dss per una gestione efficiente dell’intero sistema colturale.

Come valorizzare le pratiche colturali innovative

Per valorizzare le prestazioni climatiche e ambientali raggiunte dagli agricoltori e dai produttori attraverso l’adozione delle innovazioni proposte dal progetto, Art-ER, uno dei partner coinvolti, elaborerà un nuovo marchio di qualità basato sia sull’impronta di carbonio (CF, Carbon Footprint) sia sui servizi ecosistemici (ES, Ecosystem Services) collegati alle tecniche colturali innovative, in collaborazione con Certiquality. Svilupperà inoltre meccanismi di pagamento di Servizi Ecosistemici,  sia di tipo pubblico che privato.

Per definire il valore economico di alcuni servizi ecosistemici è stata condotta un’indagine, con il supporto di Ubm Consulting Bologna, mirata a quantificare la sensibilità dei consumatori alle problematiche ambientali e la disponibilità a pagare un prezzo premium per i prodotti coltivati favorendo i servizi ecosistemici della biodiversità, della riduzione di trattamenti fitosanitari, della tutela del paesaggio agricolo e dell’impollinazione delle api. La quantificazione del valore economico del SE è una fase propedeutica alla progettazione di meccanismi di remunerazione quali i PES.

Scarica e leggi l’articolo completo

Si può pagare di più se il prodotto è sostenibile
- Ultima modifica: 2021-07-16T11:18:33+00:00
da Sara Vitali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Single Template – Agrestic - Ultima modifica: 2019-03-29T12:27:02+00:00 da webfactory