Valorizzare le buone pratiche agricole con marchi di prodotto e Pes

Per valorizzare le prestazioni climatiche e ambientali raggiunte dagli agricoltori e dai produttori agroalimentari attraverso l’adozione delle innovazioni proposte dal progetto LIFE AGRESTIC, Art-ER elaborerà un’etichetta di prodotto, che certifichi appunto l’adozione dei sistemi ECS per la produzione di quel prodotto specifico, e quantificherà le esternalità positive (sia ambientali sia economiche) in termini di impronta di carbonio (CF, Carbon Footprint) e in termini di servizi ecosistemici (ES, Ecosystem Services) al fine di sviluppare nuove politiche pubbliche volte a sostenere nuovi comportamenti positivi nella gestione del territorio e del suolo nel settore agricolo.

L’etichetta di prodotto

Sarà elaborato un marchio di qualità coerente con le indicazioni della norma internazionale ISO 14040 per le etichette e le dichiarazioni ambientali di tipo III. Lo schema si baserà sul calcolo e sulla comunicazione di informazioni relative alle prestazioni misurate dagli indicatori chiave di performance (KPI, Key Performance Indicator).
Le prestazioni considerate saranno correlate al sequestro del carbonio e ad altri Servizi Ecosistemici. Per verificare il potenziale di mercato del marchio di qualità, UCSC organizzerà 2 focus group al fine di misurare la sensibilità dei consumatori alle problematiche ambientali e la disponibilità a pagare un prezzo premium per i prodotti realizzati con l’approccio innovativo del progetto. Il sistema sarà convalidato da un ente di certificazione esterno e quindi applicato in almeno 2 società. Dopo l’implementazione dello schema nelle aziende, l’organismo di certificazione verificherà la conformità dello schema convalidato e certificherà l’etichetta come riconoscimento dell’impegno delle aziende per il miglioramento delle prestazioni climatiche e ambientali.

Pes e politiche per l’uso sostenibile del suolo

Nel corso del progetto, i Servizi Ecosistemici prodotti dai sistemi colturali innovativi saranno identificati e quantificati in termini fisici (per esempio metodo UNFCCC per il sequestro del carbonio nel suolo e LULUCF, Land Use, Land Use Change and Forestry) e monetari. Dopo questa attività, saranno sviluppati meccanismi PES (Pagamento dei Servizi Ecosistemici) per facilitare la diffusione delle pratiche agricole sostenibili promosse dal progetto.

Verrà, infine, condotto uno studio per individuare e valutare le politiche pubbliche esistenti allo scopo di definire il modo migliore per integrarle con i Pagamenti dei Servizi Ecosistemici. In Italia, il livello regionale è quello adatto ad agire in materia di suolo, clima e biodiversità, considerando la competenza legislativa e il modello di governance. Verranno pertanto analizzati piani e programmi regionali (ad es. Programma di sviluppo rurale).
Un elenco di politiche innovative sarà elaborato dai partner del progetto e dalla Stakeholder Platform per essere poi proposto alle autorità regionali.

Valorizzare le buone pratiche agricole con marchi di prodotto e Pes
- Ultima modifica: 2020-02-27T15:44:24+00:00
da Sara Vitali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Single Template – Agrestic - Ultima modifica: 2019-03-29T12:27:02+00:00 da webfactory